Progetti

   

Sponsor

   

Servizi

   
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Problema mosfet driver (IR2110)

Problema mosfet driver (IR2110) 4 Anni 4 Mesi fa #1

  • Shark786
  • Avatar di Shark786
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 7
  • Karma: 0
Salve a tutti! Cerco di spiegare il problema in breve.

Tempo fa avevo realizzato un inverter molto rudimentale quasi tutto "analogico" da 100W solo "per il gusto di farlo" (ho la pasisone per l'elettronica di potenza) e ovviamente a forza di giocherellarci si è rotto, così ho deciso di fare un passo in avanti realizzandone uno più evoluto da 400W (che poi mi servirà realmente) con un PIC che ha anche le funzioni di power meter e controllo sui cortocircuiti o sovraccarichi.

Il circuito è composto da un convertitore DC/DC di tipo push/pull che porta da 12Vdc a 310Vdc controllato da un SG3525 che a sua volta è controllato (funzione ON/OFF) da un PIC16F1619. Il pic inoltre genera due PWM complementari che servono poi per la costruzione dell'onda sinusoidale (S-PWM o PWM bipolare, come prefrite) che vanno ad un paio di IR2110 in configurazione mezzoponte che a loro volta pilotano il ponte H intero a mosfet. Il circuito funziona, il convertitore da 326V a vuoto, il PIC genera le onde correttamente, la funzione ON/OFF funge ma non so per quale motivo non viene rispettata la "dead-band" che ho tra le 2 PWM in ingresso agli IR2110. Ossia in ingresso ai mosfet driver c'è, in uscita sparisce come per magia!

Il circuito in quel punto è quello classico, questo:


L'unica differenza è che ho aggiunto in antiparallelo ai mosfet dei diodi di free wheeling. Il circuito alla prima accensione ha "sfiammato", l'arco elettrico è scoccato proprio sui transistor, poi smontati e controllati. Così ho deciso di provare a bassa tensione questa parte di schema e questo è quello che ho verificato con l'oscilloscopio (le immagini riguardano una minima parte dell'onda, è un dettaglio di un punto dove c'è lo switch tra le due PWM):




Come si vede in queste foto ancora più in dettaglio, il problema sui fronti è evidente e nonostante in ingresso il tempo morto è rispettato, in uscita è praticamente assente




L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Problema mosfet driver (IR2110) 4 Anni 4 Mesi fa #2

  • Mauro Laurenti
  • Avatar di Mauro Laurenti
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 4656
  • Ringraziamenti ricevuti 555
  • Karma: 52
hai effettivamente un ringing piuttosto elevato.
Mi fa pensare che tu abbia montato il tutto su una basetta e fili...
Credo che hai delle capacità/induttanze piuttosto elevate tra l'uscita del driver e il gate.
Il driver deve essere molto vicino ai MOS, infatti lo scopo dei driver è pilotare in maniera "veloce" i MOSFET.
Ringing eccessivi potrebbero portare entrambi i MOSFET ad essere in conduzione nello stesso tempo e danneggiarsi.
Le extra tensioni non sono poi certo in favore di una vita lunga per i MOSFET.

Come hai montato il tutto?

Saluti,

Mauro
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Problema mosfet driver (IR2110) 4 Anni 4 Mesi fa #3

  • Shark786
  • Avatar di Shark786
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 7
  • Karma: 0
Sapevo che su breadboard avrei avuto problemi, così ho fatto subito il pcb (il circuito è abbastanza standard, se ne vedono a decine quasi tutti uguali su internet) ma nonostante fosse tutto giusto non ha mai funzionato, anzi mi faceva scoppiare i mosfet. Siccome quando i mosfet si rompevano, si rovinavano pure le piste sul PCB e non ne potevo fare uno ogni 3 giorni al momento ho montato tutto in modo "ibrido".
Ho un un pcb su cui è montato il PIC con i sensori, gli IR2110 montati su breadboard e il ponte H montato su millefori.

Comunque in questi 2 giorni ho fatto un piccolo passo in avanti, il tempo morto è riapparso e non ho più quelle oscillazioni sull'onda quadra, era il condensatore di bootstrap calcolato male che dava problemi ma adesso ho altri casini.. spiego cosa succede a vuoto e sotto carico appena parte la PWM:

- a vuoto si sente un ronzio (tipo quello che si sente ogni tanto sui trasformatori) sull'induttore di filtro del convertitore DC-DC in maniera crescente per i primi 2 secondi poi succede "qualcosa", si resetta il pic da solo e non riparte più finchè non spengo e riaccendo tutto

- ho collegato una lampadina da 70W come carico di prova, va per i primi secondi (ma la lampadina non si accende) e non si sente alcun ronzio dall'induttore e poi si resetta come sopra.


Pensando che fosse la batteria scarica (ne sto usando una della macchina al piombo da 40Ah), ho realizzato su millefori un piccolo circuito con un ponte diodi un induttore e un condensatore per raddrizzare direttamente la 220V ma fa la stessa identica cosa... sotto carico non si sente nulla ma ad un certo punto il pic si resetta come se ci fosse qualche problema che si ripercuote sull'alimentazione (ma non scatta la corrente di casa, quindi non dovrebbe essere un cortocircuito).

Sto finendo le idee... il circuito sembrerebbe corretto e ho preso anche tutte le precauzioni del caso (condensatori sulle alimentazioni, diodi di free wheeling ecc ecc) ma non va
Ultima modifica: 4 Anni 4 Mesi fa da Shark786.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Moderatori: Mauro Laurenti, Matteo Garia, doc83
Powered by Forum Kunena
   
© LaurTec 2006-2015