Progetti

   

Tutorial

   

Servizi

   
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Domotino pilotato con XBee (telecomando autocostruito)

Domotino pilotato con XBee (telecomando autocostruito) 8 Anni 6 Mesi fa #26

  • Pinna
  • Avatar di Pinna
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 1008
  • Ringraziamenti ricevuti 107
  • Karma: 8
Ma no, non lo è... tanto per farmi capire, tu hai comprato un joystick da futura elettronica. Per semplificare i collegamenti è meglio utilizzare una scheda di alloggio come questa, trovata in internet:


File allegato:

Nome del file: Joystickv12.rar
Dimensione del file:19 KB



Il progetto è sviluppato con Eagle. La board l'ho modificata perchè non mi piacevano le linee troppo angolate. Ma, una volta collegato il joystick a questa scheda di alloggio (o un'altra equivalente), il discorso va in discesa....


Marcello
Chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile
Ultima modifica: 8 Anni 6 Mesi fa da Pinna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Domotino pilotato con XBee (telecomando autocostruito) 8 Anni 6 Mesi fa #27

  • Mauro Laurenti
  • Avatar di Mauro Laurenti
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 4703
  • Ringraziamenti ricevuti 564
  • Karma: 52
Consiglio personale.

Dividete i due progetti Joystick e braccio robot.
Magari fate due thread differenti.

Buttate giu' delle specifiche da discutere e un diagramma a blocchi.
Altrimenti rischiate di andare a zig zag! :)

Il mio braccio robot e' dietro le mie spalle...
Ma richiede tempo per essere rimesso in moto.

Saluti,

Mauro
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Domotino pilotato con XBee (telecomando autocostruito) 8 Anni 6 Mesi fa #28

  • mpeino
  • Avatar di mpeino
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 174
  • Ringraziamenti ricevuti 2
  • Karma: 0
Pinna ha scritto:
Ma no, non lo è... tanto per farmi capire, tu hai comprato un joystick da futura elettronica. Per semplificare i collegamenti è meglio utilizzare una scheda di alloggio come questa, trovata in internet:


Marcello

il cablaggio elettronico per me non è un problema basta collegare i trimmer da 10k a due ingressi analogici del pic.

il mio problema è il firmware io comincerei a pilotare il servo con un potenziometro da 10k

qui c'è un esempio
solo che il buon Giovanni Bernardo usa un funzione DelayBigUs() che vorrei evitare vorrei usare i timer

Massimo
Ultima modifica: 8 Anni 6 Mesi fa da mpeino.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Domotino pilotato con XBee (telecomando autocostruito) 8 Anni 6 Mesi fa #29

  • shinshi
  • Avatar di shinshi
  • Offline
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 293
  • Ringraziamenti ricevuti 29
  • Karma: 3
Ciao,
Ottimo video e ottimo Domotino.
Per il joystik di comando potete pensare al nunchuk della nintendo WII, ha già l'accelerometro a 10bit incorporato e il tutto va in I2C. Qui ne parla settorezero.
Vi parlo poi di una idea che mi è venuta in mente ma non sò se riuscirò a realizzarla. Ho pensato ad una piattaforma robotica con sopra Raspberry Pi, connessa con wifi, e dare la possibilità di programmazione a distanza hai bambini tramite Skratch. Si tratta di un ambiente di programmazione studiato per i bambini, in cui il bambino deve assemblare blocchi di programmazione come fossero mattoncini Lego. Ho letto che ci sono librerie Python che si interfacciano con Skratch. Poi in Python dovrei interfacciarmi via seriale con una scheda esterna che comanda i motori e che interfaccia i sensori. Tutto questo per offrire un'esperienza didattica hai bambini.
Cosa ne pensate?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Domotino pilotato con XBee (telecomando autocostruito) 8 Anni 6 Mesi fa #30

  • Pinna
  • Avatar di Pinna
  • Offline
  • Moderatore
  • Messaggi: 1008
  • Ringraziamenti ricevuti 107
  • Karma: 8
Ciao ragazzi, credo che Mauro abbia ragione... ci conviene fare un passo alla volta. Direi, come da voi suggerito, di iniziare a pilotare un servo utilizzando un potenziometro collegato all'ingresso adc del pic (o volendo, anche due potenziometri per pilotare i due servi). Tutto questo ci servirà come esperienza per un domani, quando decideremo eventualmente di costruire anche un braccio robotico. Che ne pensate?

Marcello

@shinshi
per me va bene, anche se non conosco quell'ambiente di programmazione. Ma data la buona notizia che ti è pervenuta, direi che si potrà fare in un secondo momento. Ora hai altre priorità a cui pensare... i miei migliori auguri
Chi vola vale, chi vale vola, chi non vola è un vile
Ultima modifica: 8 Anni 6 Mesi fa da Pinna.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Powered by Forum Kunena
   
© LaurTec 2006-2022